Sformato di riso ai funghi con cannellini e besciamella alla curcuma

DSC_1594

..Vi è mai capitato di seguire una ricetta il cui risultato non vi soddisfacesse affatto??

A me si…ed è proprio il caso della ricetta di oggi!!! ..Non  di quella che vi propongo in questo post, ma di quella “rivisitata” e “rimaneggiata” che dà origine al tentativo di recupero che voglio condividere con voi 🙂 !

In origine si trattava di un risotto con funghi e fagioli cannellini, ottenuto con il più classico dei procedimenti: soffriggere la cipolla, rosolare i funghi, tostare il risotto, sfumare col vino, aggiungere il brodo fino a cottura e, 10 minuti prima del termine, aggiungere i cannellini già cotti, regolare di sale, e servire.

Inutile ribadire che il risultato non mi è piaciuto per niente, forse per l’accostamento degli ingredienti, forse perchè il mio palato è particolarmente esigente…non saprei! Fatto sta che il problema rimane: “cosa fare per recuperare 300 g di riso più condimento annesso…..??”

Ho innanzitutto pensato di farne uno sformato gratinato al forno….con qualche variazione!

INGREDIENTI:

  • pomodorini secchi – 8 g
  • 1 manciata abbondante di funghi porcini
  • 400 ml di latte di soia al naturale
  • 20 g di farina “0”
  • 10 g di formaggio in polvere vegan
  • 2 g di curcuma
  • peperoncino q.b.
  • sale q.b.
  • se avete un formaggio vegan fondente e/o filante da aggiungere a dadini, mettetelo pure!

PREPARAZIONE:

Inizieremo dal mettere in ammollo i pomodorini in acqua tiepida per almeno 40 minuti.

Nel frattempo ci dedicheremo alla besciamella. Unire in un tegame la farina, il formaggio in polvere vegan, la curcuma, 3 g di sale circa e aggiungere a filo, mescolando con una frusta, i 400 ml di latte previsti dalla ricetta. Con questo metodo non correrete alcun rischio che si formino grumi, ed in più ottterrete una besciamella assolutamente light (data l’assenza di grassi impiegati) .

Lasciare restringere su fuoco lento senza smettere di mescolare.

Intanto in una casseruola facciamo un soffritto veloce con uno spicchio d’aglio intero ma “inciso”, in modo che sprigioni al meglio il proprio aroma. Rosoliamo i porcini con un pizzico di peperoncino in grani, nonchè uniamo i pomodorini secchi strizzati e ridotti in striscioline. Il condimento non dovrebbe necessitare l’aggiunta di sale, data la sapidità dei pomodori secchi, ma regolate a vostro gusto. Sfumiamo con un po’ di vino bianco ed aggiungiamo prezzemolo fresco tritato.

Possiamo correggere il nostro risotto, dargli una mantecata con i porcini ed i pomodori secchi, una spolverata di lievito alimentare, coprire con la besciamella alla curcuma ed un altro po’ di formaggio in polvere vegan, ed infornare.

DSC_1563DSC_1570

Io ho scelto la cottura “grill + microonde”. In 15 minuti lo sformato era pronto.

DSC_1586

P.S. Non so voi, ma personalmente poche cose mi rendono felice come riuscire a “salvare” (non solo il “salvabile”)…bensì riuscire a riqualificare e dar “nuova vita” a qualsiasi cosa potesse darsi per spacciata…. Diciamo che sono una che crede nelle seconde possibilità 😀 !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...